Ci tengo a sottolineare che la maggior parte dei Banco Metalli sono veramente onesti e mettono il rispetto del cliente al primo posto. Ma qualche “furbetto” purtroppo esiste.

Banco Metalli:

Posso fidarmi del mio Banco Metalli?

Il mio banco metalli mi sta truffando?

Il titolo è veramente quello che mi comunicano?

 

Quante volte te lo sei chiesto?

Ma un Banco Metalli può  truffarmi anche se assisto alla fusione? Anche se mi danno il controsaggio? (il truciolo per intenderci).
La risposta è “si”.  Ma come è possibile?

TRUCCHETTI

Alcune tecniche che possono attuare banco metalli (sono pochi i banco metalli lo fanno) durante la fusione sono:
1) versare la colata su staffa inclinata in modo che il lingotto esca a cuneo e poi fare il truciolo sulla parte più sottile (ormai poco diffuso perché troppo evidente e conosciuto)
2) mescolare l’oro quando ancora liquido ma a temperature leggermente inferiori al dovuto nel crogiolo in maniera molto veloce in modo che una buona parte rimanga attaccato alle pareti del croggiolo e  versare poi l’oro velocemente sulla staffa. Cosi facendo alcuni grammi rimangano attaccati al crogiolo e poi successivamenterecuperato  dal Banco Metalli.

3) Togliere 2-3 punti extra nella comunicazione del titolo confidando che il compro oro non “perda tempo” a mandare il controsaggio in un laboratorio terzo ed imparziale.

Come si rimedia a questi tre punti?

Semplicemente chiedendo  di avere un lingotto diritto (senza inclinare la staffa) e pulendo bene bene i rottami da fonderli prima di portarli in fusione. Così facendo si può calcolare il calo medio di ogni fusione sia di peso che di titolo. Un Banco Metalli metalli che si rispetti otterrà cali inferiori all’1% se il metallo è pulito e privo di pietre.

Altro argomento è l’aumento di fiducia del fornitore nei confronti del banco metalli dopo una decina di fusioni. Il banco metalli sa benissimo che i controsaggi sono per te un costo ed una perdita di tempo, pertanto dopo un certo periodo abbasserai le tue difese e ti limiterai ad uno o due controsaggi all’anno o forse nemmeno quelli. E allora come fare per capire se posso fidarmi del mio banco metalli?

C’è un modo altamente certo per capire se  posso fidarmi del mio banco metalli?

Si, è un pò costoso ma si può ottimizzare il costo ed è molto più affidabile della semplice spedizione di un truciolo singolo.

Basta avere l’accortezza di tenere almeno 8-1o controsaggi (o trucioli) che ti consegna il tuo banco metalli ad ogni fusione e spedirli ad un laboratorio qualificato. Ovviamente se tutti e dieci i trucili hanno una differenza in difetto di oltre un puntoi, come ad esempio titolo 745 contro titolo 741 avremo la nostra risposta sul livello etico del banco metalli i questione. Se invece alcuni sono sotto di un punto ed altri sopra di uno sapremo che si tratta solo di un caso.

 

In sintesi

Il mio consiglio è sempre di accantonare la fiducia di qualsiasi banco metalli, anche nei nostri confronti, in quanto persino la sottrazione di un singolo punto a fine anno porterà ad una sensibile perdita. Se tu hai prove sbaraglierai ogni sospetto, se hai fiducia basterà un minimo dubbio per incrinare il nostro rapporto.

Ma numericamente parlando ipotiziamo che tu acquisti 1000gr al mese, e che fai due fusioni da 500gr ogni mese presso il tuo banco metalli. In dieci mesi sono 10.000 gr (diecimila), un solo punto sarebbero ben 10gr.

Oggi il prezzo di un saggio AU è di circa 7-10 euro all’uno (Se ti serve qualche indirizzo di laboratori a buon mercato nella tua zona non esitare a contattarmi).

Spedire 10 trucioli sarebbero meno di 80€ corriere compreso, mentre 10gr di differenza sono ben oltre 400€ oggi, se si trattasse solamente di un singolo punto. Se i punti fossero 3 o 4 cominceremmo ad aggirargi sui mille euro anno e se i tuoi grammi fossero maggiori puoi immaginarti a quanto ammonterebbero le tue perdite a vantaggio illecito di un banco metalli che non merita di ricevere fiducia.

Tu che ne pensi? Ti conviene fidarti del tuo banco metalli o conviene forse fare una prova?

 

Segnali che mettono in allerta:

1) Trovare scuse per evitare di assistere alla fusione (o non consegnare il truciolo)

2) Sorrisi apparentemente cordiali ed amichevoli ma che percepisci esagerati e  finti.

3) Pesanti critiche generalizzate sulla concorrenza del tipo “ti fregano TUTTI sul titolo” o ” Sono  TUTTI disonesti/criminali” senza nessuna distinzione e senza nessun rispetto per nessun concorrente.

4) Dopo 3-4 mesi i controsaggi non corrispondono più rispetto al titolo e la cosa persiste SEMPRE a tuo danno e MAI a tuo vantaggio.

5) Quando chiedi spiegazioni su calcoli che non ti tornano ti vengono date risposte con toni infastiditi o addirittura incolleriti anzichè aiutarti a fare chiarezza e a vedere quale potrebbe essere anche un tuo eventuale errore (o errore dei tuoi collaboratori).

6) Se togli tutte le pietre e tutte le molle dai gioielli prima di mandarli in fusione il peso cala di oltre lo 0,8% ( deve essere inferiore agli 8 grammi per kg. Una buona media è tra i 4 e gli 8 grammi per Kg)

 

 

C’è un modo più economico ed immediato per capire se posso fidarmi del mio banco metalli?

 

La risposta è SI. Basta mandare al tuo banco metalli tutto oro 18 kt in modo che puoi vedere se i cali di peso ed i titoli sono nella media con altri banco metalli .

Un’altra tecnica, un po’ meno affidabile, è la creazione di un foglio excell dove puoi mettere i grammi di ogni tipo di titolo che ti ha comunicato il tuo banco metalli e di volta in volta stimare quanto puro dovrebbe risultare oltre che al titolo.

Mi spiego meglio: Se sai di avere 220 grammi di 18kt, 122grammi di 14kt, 40 grammi di monete titolo 916 e 30 grammi di monete titolo 900 puoi stimare con una discreta approssimazione quanti dovrebbero essere i grammi dopo la fusione (sempre tenendo conto di un calo medio del 7 ‰), quanto oro puro dovresti ottenere e pertanto anche il titolo. Ovviamente non è un calcolo precisissimo ma una volta ti troverai con 2 grammi in più e una volta con 2 in meno e questo ti permetterebbe di testare meglio se la tua fiducia è ben riposta.

 

Creare una tabella exell è una cosa semplice per molti, ma un fastidio ed una grossa perdita di tempo per altri. Per crearla ci ho messo due ore, per recuperare tutti i dati necessari per stimare al meglio cali di peso e titoli invece ci sono voluti anni di esperienza, grosse perdite per essermi appoggiato ai banco metalli sbagliati, l’aver aperto due banco metalli e il confronto con altri miei concorrenti che si sono dimostrati etici, disponibili al confronto e all’interscambio di esperienze. Ti raccomando di accettare anche il fatto che ne tu ne i tuoi collaboratori siete perfetti e purtroppo può succedere che ci sia la convinzione di aver calcolato un certo titolo erroneamente più alto di quello che era, alterando così il test. Ti dico questo perché per considerare valido il test devi fare almeno dieci prove e scartare i due risultati più alti e i due risultati più bassi, lo so che sembra lungo e laborioso ma infondo:

1) è a costo zero (tanto le 10 spedizioni le farai ugualmente senza cambiare nulla)

2) Fatto per due volte diventerà un abitudine il voler soddisfare la tua curiosità nei confronti del tuo banco metalli e la cosa diventerà velocissima.

tabella di simulazione di oro puro per grammo

Se vuoi averla gratuitamente senza doverla creare tu da zero, basta che mi fai avere la tua e-mail a info@bancometalli.eu oppure mi puoi chiamare e mandare un messaggio al mio numero diretto 3477480746.

Spero molto di esserti stato utile e sarebbe davvero gradita qualche tua domanda in modo da aver spunti per nuovi articoli.

Qual’è il problema che ti preoccupa di più? (Non mi riferisco solo al tuo Banco Metalli)

Scrivimi una mail è sarò felice di risponderti.

 

 

Mauro Gottardo

Banco Metalli Adriatico

 

P.S. consigliatissimo :

http://bancometalli.eu/quante-banconote-cento-euro-bruciato-nel-crogiolo/